A quarant’anni dal trionfo ‘Mundial’, quando la Nazionale italiana alzò al cielo di Madrid la sua terza Coppa del Mondo, un francobollo – emesso dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy – ‘immortala’ e rende ancora più leggendario, se possibile, quel successo al Mondiale di Spagna del 1982.

Il francobollo – realizzato grazie alla collaborazione tra la Fondazione Museo del Calcio e Poste Italiane, partner delle Nazionali italiane di calcio – appartiene alla serie tematica ‘lo Sport’ ed è dedicato, appunto, ai ragazzi di Bearzot e alla loro impresa calcistica.

forbes

Nella vignetta, grazie al bozzetto a cura di Fabio Abbati, sono ben riconoscibili il ct azzurro Enzo Bearzot e due assoluti protagonisti di quella competizione, oltreché indimenticabili campioni, come Paolo Rossi, capocannoniere del torneo con sei reti, e Gateano Scirea, pilastro della difesa azzurra. In alto a destra è visibile il nuovo logo del Museo del Calcio, presentato un mese fa a Roma al ‘Salone d’onore’ del CONI.

Alcune note tecniche. Il francobollo ha una tiratura di 400.005 esemplari; fa riferimento alla tariffa A zona 3, pari a un valore di 5,50 €.

L’annullo il primo giorno di emissione sarà disponibile allo Spazio Filatelia Firenze.

Il francobollo e i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi saranno disponibili negli Uffici Postali con sportello filatelico, gli “Spazio Filatelia” di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma 1, Torino, Trieste, Venezia, Verona e sul sito poste.it.

Per l’occasione è stata realizzata anche una cartella filatelica a tre ante, contenente il francobollo singolo, la quartina di francobolli, una cartolina annullata e affrancata e una busta primo giorno di emissione, al prezzo di 48 euro. (U.S.)

forbes
Previous articleLa Pallavolo Don Colleoni torna dalla Sardegna a mani vuote
Next articleMiriam Longo con una doppietta trascina la Fiorentina alla vittoria