Una giornata meravigliosa, all’insegna dello sport e della condivisione: più di 70 persone dell’associazione “Amici di Samuel”, tra ragazzi diversamente abili, tutori e genitori, hanno raggiunto la “casa” di Moto d’Acqua Italia, a Treviglio, per un evento che non dimenticheranno mai.

Ciascuno di loro ha provato l’emozione di salire sulle moto, tra le onde del Laghetto Treviza, affiancati dagli istruttori della scuola federale capitanata dal Campione Michele Cadei.

forbes
Amici di Samuel
Michele Cadei e Stefano Pelliccioli

Il ricco programma ha previsto delle sessioni sia al mattino che al pomeriggio, intervallate da una splendida grigliata in compagnia, nel segno della fratellanza e della solidarietà. Oltre alle moto, i ragazzi sono stati protagonisti di numerosi giochi in acqua, di puro divertimento, sempre in massima sicurezza. Al termine, il 7 volte Campione italiano ha dato vita a uno spettacolare show di hydrofly, per lo stupore e la gioia di tutti i presenti, tra gli applausi scroscianti.

Un’esperienza semplicemente unica: molti dei ragazzi dell’associazione non avevano mai provato la gioia di entrare in acqua: sensazioni ed emozioni, dunque, senza precedenti, un ricordo che resterà per sempre impresso in loro.

Un evento dal successo straordinario, reso possibile dal team di Moto d’Acqua Italia e dalla Onlus “Amici di Samuel”, in particolare nella figura del Presidente Stefano Pelliccioli, papà di Samuel, che conduce un’associazione straordinaria che si propone di sviluppare iniziative di solidarietà per supportare, attraverso il contributo di volontari, le famiglie e le vittime di traumi cranici e gravi cerebro-lesioni acquisite.

Un grande plauso anche a tutti i ragazzini della squadra corse di Moto d’Acqua Italia che, con affetto, si sono messi a disposizione, contribuendo a rendere possibile l’intera giornata, affiancando e supportando i presenti.

Moto d’Acqua Italia si conferma un punto di riferimento non solo come squadra corse e come scuola federale, ma anche come assoluta eccellenza nel panorama della solidarietà.

forbes
Previous articleAndrea Salvi sale sul tetto del mondo del Twirling
Next articleIl Meeting Città di Nembro festeggia il 25° con quattro record