L’Italia ha definitivamente scoperto il beach volley, una disciplina dura e spettacolare, che appassiona e diverte. L’affermazione del presidente federale Carlo Magri appare più che giustificata visto lo straordinario successo della rassegna iridata a Roma. Gli azzurri stanno contribuendo ad accrescere il seguito con le loro entusiasmanti prestazioni. Paolo Nicolai e Matteo Martino hanno superato il primo turno ad eliminazione diretta battendo per 2-0 (21-17 24-22) Nummerdor e Schuil, coppia olandese tre volte campione d’Europa. I due ragazzi italiani, rientrati in extremis tra le prime 32 coppie del Mondiale, si sono già garantiti un nono posto di prestigio, che cercheranno di migliorare già con la prossima sfida degli ottavi, contro i forti spagnoli Herrera-Gavira. La coppia azzurra ha giocato un bellissimo primo set, in cui il muro di Nicolai è stato determinate, mentre nel secondo è salito alla ribalta Martino che ha siglato 15 dei 24 punti Non ce l’hanno fatta, invece, Marta Cicolari e Greta Menegatti, uscite dal campo ugualmente tra gli applausi del centrale del Foro Italico. Opposte alle fortissime cinesi Xue-Zhang Xi, bronzo ai Giochi Olimpici di Pechino, le due ragazze azzurre che per quattro giorni hanno coltivato il sogno di entrare nell’elite assoluta, hanno ceduto 2-0 (21-15 21-19). Le ragazze italiane ci hanno provato sino all’ultimo ed in tutte le maniere ad opporsi al gioco essenziale delle asiatiche, che hanno fornito una prestazione super in difesa, impeccabile in attacco. Per il duo femminile azzurro rimane un piazzamento importante come il nono posto finale, che regala tanti punti anche in chiave di qualificazione olimpica.

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
forbes
Previous articleSerie B: l’Albinoleffe ha scelto Daniele Fortunato
Next articleAngelika Rainer si arrampica sulle mura venete