Se qualcuno aveva dubbi sulla tenuta fisica e mentale di Francesca Schiavone sui campi in cemento dell’impegnativo US Open, si sarà certamente ricreduto dopo essere stato raggiunto dalla notizia della vittoria ottenuta dalla trionfatrice del Ronald Garros negli ottavi di finale del torneo americano. Schiavone ha impiegato un’ora e dieci minuti per cancellare dal tabellone la russa Puvlyuchenkova. Il punteggio di 6-3 6-0 non ammette discussione e riflette l’andamento del match. L’azzurra approda ai quarti di finale, dove avrà di fronte Venus Williams, che ha superato per 7-6 6-3 l’israeliana Shahar Peer, contro la quale era uscita Flavia Pennetta. Si preannuncia un incontro molto interessante ed equilibrata tra Francesca Schiavone e Venus Williams, che si conoscono bene e sono abituate a sfruttare le proprie armi. Quella migliore dell’americana è la velocità che trova ottimo terreno sul cemento di Flushing Meadows. Schiavone arriva per la seconda volta ai quarti di finale dell’US Open, dopo esserci riuscita nel 2003. Una curiosità statistica: nella storia del tennis italiano è la seconda giocatrice a centrare due volte nella stessa stagione i quarti in un torneo del Grande Slam. Il primo è stato Nicola Pietrangeli nel 1960.

forbes
close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleTragedia nel Gp di San Marino: muore il giapponese Tomizawa
Next articleEuropei di pallanuoto: Setterosa già in semifinale