Inizia con un podio l’avventura azzurra nella Coppa del mondo di sci alpino:nel gigante di apertura di Soelden, dominato dalle tedesche, Manuela Moelgg si piazza al terzo posto chiudendo a meno di un secondo dalla vincitrice, Viktoria Rebensburg, e recuperando due posizioni rispetto alla prima manche. La 26enne gigantisca azzurra ferma il tempo in 2:27.25, a 86 centesimi dalla campionessa olimpica e a 42 da Kathrin Hoelzl: l’azzurra fa la differenza nella parte centrale della seconda prova, dove fa registrare il parziale migliore. Undicesima Federica Brignone (2:28:43), capace anche lei di interpretare al meglio la manche decisiva disegnata dall’allenatore italiano Stefano Costazza; diciassettesima Giulia Gianesini (2:29.54), che si toglie la soddisfazione di piazzarsi davanti alla campionessa americana Lindsay Vonn, mentre a punti va anche Nicole Gius, ventiseiesima. Fuori poco dopo il primo intermedio causa un’internata invece Denise Karbon, che nella prima manche aveva fatto registrare il sesto tempo.Nella prima manche, le prime tre posizioni erano state tutte per la Germania, con la vincitrice della coppetta di gigante della scorsa stagione Kathrin Hoelzl in testa davanti a Maria Riesch e la campionessa olimpica Viktoria Rebensburg seconde a pari merito. Le azzurre si erano difese bene: quinta Manuela Moelgg, sesta Denise Karbon, mentre si erano qualificate per la seconda prova anche Federica Brignone (14esima), Giulia Gianesini (20esima) e Nicole Gius (30esima). Non qualificate Irene ed Elena Curtoni e Francesca Marsaglia, mentre era caduta nel finale Camilla Alfieri.

forbes
close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleEuropa League: due pari e due ko, le italiane non brillano
Next articleGinnastica: bronzo iridato per Matteo Morandi agli anelli