Il Milan rimedia solo un pareggio a Lecce e tutte le immediate inseguitrici, vale a dire le due romane insieme a Juventus e Inter, ne approfittano, con la sola eccezione del Napoli che mantiene invece le quattro lunghezze di distacco dalla vetta. La 20esima giornata riapre i giochi e promette grandi duelli nei prossimi turni di campionato. Il Milan, nonostante possa contare su Ibrahimovic inventore di autentiche magie, non sempre riesce a fare risultato pieno. Accade a Lecce dove i padroni di casa pareggiano con Olivera il gol segnato dallo svedese all’inizio del secondo tempo, dopo i primi 45’ anonimi. Neppure l’ingresso di Cassano, tenuto in panchina, riesce ad ispirare l’attacco rossonero. Grande merito alla squadra di De Canio per la capacità di tenere testa alla capolista. La Lazio, impegnata all’Olimpico contro la Sampdoria, riesce a vincere grazie ad un gol nel finale di gara di Kozac, bravo a sorprendere di testa la difesa blucerchiata su palla inattiva. La squadra di Reja si riporta a -4 dal Milan, a pari merito con il Napoli. La Roma espugna il campo di Cesena andando a segno all’89 con un’azione iniziata con una una traversa di Borriello, seguita da un tiro di Adriano sul portiere e conclusa con un tocco di Simplicio e una deviazione nella propria rete di Pellegrino. Primo tempo di marca giallorossa, maggiore iniziativa dei romagnoli nella ripresa con un gol annullato a Giaccherini per un evidente tocco di mano. La Juventus piega il Bari soffrendo. Al capolavoro su punizione di Del Piero risponde il barese Rudolf. Risolve un gran tiro al volo di Aquilani. L’Udinese torna a vincere con il Genoa a Marassi dopo 28 anni. La squadra di Ballardini viene punita dall’arma del contropiede, che i friulani mettono a frutto realizzando quattro reti. In vantaggio con il colombiano Armero, che si invola verso la porta genoana senza essere fermato, l’Udinese viene raggiunta prima del riposo da Milanetto. Nella ripresa un’uscita avventata di piede di Eduardo, che manca il pallone, consente a Di Natale di insaccare a porta vuota. Destro rimette il risultato in equilibrio, ma l’Udinese fa centro altre due volte. La prima con Sanchez al termine di una rapida combinazione, la seconda con Denis aggirando il portiere genoano in uscita. All’ora di pranzo il Cagliari si aggiudica il derby delle isole superando nettamente il Palermo, mai in partita. Il Parma, capace di vincere con la Juve a Torino, dimentica come si gioca in trasferta cedendo al Brescia che segna due straordinari gol con Bega e Diamanti. Decisiva, sul piano tattico, l’espulsione subita nel primo tempo del parmense Paci. Pareggio sostanzialmente giusto tra Catania e Chievo, con siciliani in vantaggio con Maxi Lopez su rigore e veronesi che rispondono con il solito Pellissier.

Risultati 20a giornata: Cagliari-Palermo 3-1 Brescia-Parma 2-0 Catania-Chievo 1-1 Cesena-Roma 0-1 Genoa-Udinese 2-4 Juventus-Bari 2-1 Lazio-Sampdoria 1-0 Lecce-Milan 1-1 Giocate sabato: Napoli-Fiorentina 0-0 Inter-Bologna 4-1

forbes

Classifica: : Milan 41 Napoli Lazio 37 Roma 35 Juventus 34 Inter 32 Palermo 31 Udinese 30 Sampdoria Cagliari 26 Fiorentina 24 Genoa Chievo 23 Bologna Parma Catania 22 Cesena Lecce 19 Brescia 18 Bari 14

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleTennis: al via gli Australian Open, gli italiani vogliono stupire
Next articleAustralian Open: bene Francesca Schiavone, out quattro italiani