Si chiude in quattro set la battaglia della Norda Foppapedretti nella seconda gara di CEV Champions League. La Dinamo Mosca ha conquistato la vittoria al termine del primo match stagionale a Bergamo. Le rossoblù, in campo con il capitano Piccinini, Signorile in regia, le centrali Arrighetti e Nucu, le schiacciatrici Ortolani e Vasileva e il libero Carrara (a brevi tratti qualche apparizione anche della convalescente Merlo), hanno lottato fino alla fine, ma gli attacchi di Goncharova e Costagrande hanno tolto l’illusione della prima vittoria stagionale. Primo set a favore delle moscovite, seguita dalla bella reazione delle foppine che pareggiano il conto dei set mettendo fuori la grinta fino ad imporsi 28-26. Il terzo set finisce per somigliare molto al primo. Nel quarto le moscovite guadagnano un margine di cinque punti, che sembra preludere ad una cavalcata trionfale, stoppata da Piccinini e compagne che si riportano sotto. Poi però le russe collezionano tre match-ball e chiudono la partita sul 25-22. Best scorer per Norda Foppapedretti è stata Francesca Piccinini, con 17 punti, al pari di Goncharova, ma non sono state da meno Elitsa Vasileva e Serena Ortolani con 14. Quattro i muri vincenti di Nucu, così come quelli di Gioli e Perepelkina. Domenica 5 dicembre debutto nel campionato italiano al PalaNorda per Norda Foppapedretti Bergamo, alle ore 18.00 a Bergamo contro Liu Jo Volley Modena. Lunedì 6 dicembre la partenza per Spalato, dove la Norda Foppapedretti disputerà la terza gara di Champions League, ospite di ZOK Split martedì 7 dicembre. Intanto Leo Lo Bianco riferisce di essersi sottoposta a un intervento chirurgico per un piccolo nodulo al seno. “E’ stata una grande paura – racconta Lo Bianco una scoperta fatta qualche settimana fa che mi ha destabilizzato e mi ha immerso in un’esperienza del tutto nuova. L’angoscia dei primi giorni si sta però allontanando e visto l’esito dell’intervento sembra che tutto possa risolversi in fretta e nel migliore dei modi”. Ora che la grande paura è passata, Leo ha deciso di rompere il silenzio e di raccontare perché si è vista costretta a vivere da spettatrice le avventure delle compagne nelle prime gare stagionali.
“Sì, diciamo che sto vivendo un’esperienza tutta nuova… e molto particolare. Particolare per le emozioni, le paure, particolare perché mi fa vedere tutto in modo diverso. Ho letto in questi giorni che sono stata bloccata dal mal di schiena. Magari… Avrei di certo preferito combattere contro un problema che conosco bene. Invece mi sono trovata di fronte a un avversario nuovo, ho dovuto reagire come non mi era mai successo prima. Ma ora che ho iniziato il cammino, la montagna sembra meno ripida e mi pare di essere già a buon punto”. Sta ritrovando serenità e non vede l’ora di lasciarsi tutto alle spalle e ricominciare una nuova avventura: “Voglio rientrare al più presto. Forse già a gennaio potrei essere di nuovo con il gruppo. Devo solo dare il tempo alla piccola ferita di cicatrizzarsi, devo stare un pochino a riposo per evitare colpi, ma poi sarò di nuovo in campo e non vedo l’ora”.

forbes

NORDA FOPPAPEDRETTI BERGAMO-DINAMO MOSCA 1-3

(17-25 28-26 17-25 22-25)
Norda Foppapedretti Bergamo
: Ortolani 14, Nucu 8, Signorile 3, Fanzini, Carrara (L), Merlo (L), Bosetti 5, Piccinini 17, Arrighetti 6, Vasil eva 14, Sangalli n.e., Zambelli. All. Mazzanti
Dinamo Mosca: V. Goncharova n.e., Makhno 5, Yagodina n.e., Pereperlkina 12, Parkhomenko 2, Kryuchkova (L), N. Goncharova 17, Matienko 1, Costagrande 19, Gioli 15, Merkulova n.e., Godina 3. All. Losev
Arbitri: Yanick Chaladay (FRA) e Averlino Azevedo (POR)
Durata set: 21’, 30’, 24’, 26’
Battute Vincenti: Bergamo 2, Mosca 8

close

Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato!

Le migliori notizie della settimana
di tutto lo sport bergamasco

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

forbes
Previous articleMondiali di calcio: nel 2018 in Russia, nel 2022 in Qatar
Next articleSci: Daniela Merighetti sfiora il podio a Lake Louise